giovedì 23 settembre 2010

La Zitella in mezzo alle Grandi della Moda

E' vero, il mio mito giornalistico televisivo è la Cristina (come ho già detto), però l'inviata della Rai sulle passerelle è sempre stata lei, quando da piccola aspettavo con ansia la seconda metà del telegiornale una volta finita la pasta con il ragù e prima di mangiare la frutta per vedere i suoi resoconti dalla prima fila, le sue interviste nel backstage con Armani, con Gianni (quando c'era) e la sua pacatezza nel raccontare tutte le collezioni, dalla rivoluzione texana di Tom Ford da Gucci agli atterraggi lunari di Armani Privè.
Ieri era davanti a me, concentrata a scrivere il concept della sfilata di Alberta, tranquilla come una regina sul trono:



Sì in effetti poco sotto di me c'era anche la Giusi, e pur riconoscendo la sua esperienza onestamente mi sento affettivamente più legata alla Mari, che mi ha fatto nascere quel desiderio di emulazione che mi ha portato a fare la valigia 4 anni fa e trasferirmi a Milano.
Ah si, c'era anche lei:



E devo dire che aveva lo stesso sguardo delle vacche che guardano il treno passare.
Eppure l'Alby ha mostrato a tutti la sua maestria nel giocare con i chiffon e soprattutto con le tinte pastello, delle quali è l'assoluta sovrana.

E lei, Anna Dello Russo tra qualche anno:


Uscendo ho avuto il piacere di strusciare il mio avambraccio con: Kate Lanphear (un'icona di stile, altro che Anna Dello Russo), Joe Zee (e se qualcuno qua conosce The City dovrebbe sapere chi è, altro che Olivia Palermo), Scott Schuman (The Sartorialist), Carine Roitfeld (bella eh, però n'attimo di lifting glielo farei) e Giovanna Battaglia.

La mia uscita preferita?

P.S. Per la cronaca, la Zitella Acida vostra è riuscita ad infilarsi nella Blonde Salad. Chi cerca trova!

15 commenti:

  1. Anna Dello Russo non la posso vedere... né sentire.

    RispondiElimina
  2. ma anna wintour in novantesima fila?????

    RispondiElimina
  3. No no figurati, dio era seduta in prima fila ovviamente ma dall'altra parte rispetto a me che ero arrampicata sui gradini. La passerella era a ferro di cavallo e io ero nella seconda metà

    RispondiElimina
  4. ah ecco perche SEMBRA in ultima fila!!!!

    RispondiElimina
  5. Ehm..io non mi vanterei tanto di essere finita nell'insalata..però sono curiosa lo stesso :D

    RispondiElimina
  6. Ma non ne sono fiera, anzi.... solo che stamattina stavo guardando il post sulle sfilate e mi sono vista in una foto!

    RispondiElimina
  7. Eri vestita meglio di lei però vero? vero?
    Perchè io ho una maglia come la sua in quelle foto e la metto come pigiama, quindi qua il problema o sono io o è lei, e mi rifiuto di essere io.

    RispondiElimina
  8. e vogliamo parlare dei pantaloni del pigiama che ricordano vagamente Givenchy con cui è andata da Givenchy? (per fortuna una cagata relativa ai profumi sennò l'avrebbero cacciata!!!)
    e quelle scarpe.. che orrore....
    dai cara dacci qualche indizio

    RispondiElimina
  9. Ero vestita con il vestito della festa! Infatti domenica e lunedi ho altre due sfilate e non so cosa mettermi! Avevo una giacca smoking e dei fuseaux neri insieme ad una blusa fucsia con la zip dietro di marni (come questa: http://www.marni.com/item/tskay/6383154F/MARNI+Camicie+manica+corta/MARNI/rr/1/cod10/38042446DQ)
    cmq mi si vede che nella foto tiro il collo per vedere la passerella :-)

    RispondiElimina
  10. ma sei bionda o mora?

    RispondiElimina
  11. BIONDA!!!! :-))
    se sei bionda ho capito,allora!!!

    RispondiElimina
  12. o meglio,dipende se gil ombrè hair te li fa con punte molto chiare o no ;-)

    RispondiElimina
  13. alice cara, nella foto si vede solo il mio viso ed è giusto una manciata di pixel... su su non sono ancora pronta per mostrare completamente la mia face in questa sede...
    :-)

    RispondiElimina
  14. eh ma ho il dubbo su due manciate di pixel che allungano il collo, una bionda e una mora ;-)))

    RispondiElimina

Google Analytics Alternative